Connessioni celtiche

Connessioni celtiche 2020

Questo nuovo anno porta con sé l'annuale, molto amato, tributo della Scozia alla musica tradizionale!

Il festival Celtic Connections si terrà dal 16 gennaio al 2 febbraio 2020. Il festival è iniziato nel 1994 e mette in mostra i tradizionali talenti locali, ma attira anche artisti da tutto il mondo, con circa 2500 atti che in questo periodo convergono a Glasgow. Gli anni precedenti hanno visto protagonisti i Led zeppelin's Robert Plant, Sinéad O'Connor, Shane MacGowan, Laura Marling, solo per citarne alcuni.

Il festival si svolge in 20 sedi in tutta la città con 300 eventi separati che si svolgono in tutta la città, con un pubblico totale di oltre 100.000 persone.

Ogni sera del festival, una volta terminati i concerti, il Celtic Connections Festival Club si snoda fino alle piccole ore del mattino. Il club non ha un programma prestabilito ed è rinomato per le collaborazioni una tantum, che non si possono vedere altrove, tra musicisti che si presentano al festival.

Al centro del festival c'è il programma educativo, che vede migliaia di bambini delle scuole partecipare gratuitamente a concerti mattutini con musica dal vivo che spazia da Burns a quella spirituale e blues. C'è sicuramente qualcosa per tutti i partecipanti al festival e i biglietti saranno molto richiesti.

Mercatini di Natale in Piazza Sant'Enoch

I mercatini di Natale continentali di Glasgow aprono questo mese, portando con sé il meglio dei commercianti e delle bancarelle di tutta Europa. Il mercatino di Natale di St Enoch sarà aperto dalle 9.00 alle 22.00 da sabato 9 novembre a domenica 22 dicembre.

Glasgow Storico

L'Acorn Hotel si trova a pochi passi dal moderno centro metropolitano di Glasgow. Tuttavia, anche i dintorni hanno una ricca storia da offrire.

Alexander "greco" Thomson

L'Acorn Hotel è stato progettato dall'eminente architetto glawegiano Alexander "greco" Thomson a metà del 1800.